Mauro Giuseppe Cilardi

Rapporto tra causalità della condotta e causalità della colpa: gli errori dei medici

Pur afferendo a due piani strutturali differenti, la causalità della condotta e la causalità della colpa presentano punti di interferenza, da cui derivano rilevanti conseguenze nell'ambito degli errori dei medici succeduti nel trattamento sanitario del paziente.

RESPONSABILITA MEDICA

20/04/2019

Calogero Leanza

Legge 76/2016: un (tardivo) adeguamento normativo alla realtà dei giorni nostri.

Il presente elaborato si propone di svolgere una disamina de iure condito delle scelte operate dal legislatore italiano in tema di famiglia con la legge 76/2016, avuto riguardo, in particolare, alle problematiche scaturenti dall’assenza di una previsione esplicita concernente l’obbligo di fedeltà ed alla mutata funzione del dovere di contribuzione.

FAMIGLIA

19/04/2019

Video Pillole di Diritto - a cura dell'Accademia Giuridica

Cammino Diritto: la Rivista

Che cos´è Cammino Diritto? Con il cuore di una Rivista giuridica, Cammino Diritto è un progetto lungimirante, che abbraccia professionisti, ricercatori, case editrici e funzionari ...

ALTRO > VETRINA GIURIDICA

La Chiesa, McCarrick e i poteri del Pontefice contro i reati gravi

Qual è la sanzione cui vanno incontro i religiosi riconosciuti colpevoli di pedofilia? È possibile per la Chiesa punire sacerdoti residenti in altri Stati?...

ALTRO > DIRITTO CANONICO

Le divise del Ministro Salvini: può indossarle o no?

Infiamma la polemica sull´opportunità che il Ministro dell´Interno indossi le divise di diverse forze dell'ordine durante gli eventi a cui partecipa. Sicuramente una scelta med...

PENALE > DELITTI CONTRO LA FEDE PUBBLICA

In evidenza

Top edicola

Product

a soli 42,50

Product

a soli 32,30

Product

a soli 68,00

Product

a soli 22,10

Product

a soli 16,15

Product

a soli 28,90

Aggiornamento 20/04/2019 13:01:17

Nuovo canale YOUTUBE

Contenuto: Promo portale

Sezioni Speciali

Studi di Giustizia Comparata

a cura di

Gaspare Dalia

Cattedra di Procedura Penale Comparata
Università di Salerno


Sei un docente universitario?
Apri una rubrica per il tuo corso scrivendo a redazione@camminodiritto.it

Benvenuti in CAMMINODIRITTO.it!

Una rivista giuridica accessibile al cittadino e al professionista, questo è Cammino Diritto.
Il periodico nasce a fine 2014 dal fortunato incontro di competenze in ambito giuridico e informatico, senza legami istituzionali o editoriali, ma dalla passione di alcuni studenti dell’Università degli Studi di Salerno al termine del loro percorso
accademico.
Lo scopo iniziale è quello di offrire a tutti gli studenti e i ricercatori universitari uno spazio digitale sul quale pubblicare le proprie ricerche e i propri studi giuridici.
È un’occasione di confronto e di arricchimento che man mano si estende fino a coinvolgere l’interesse di docenti universitari e di professionisti del diritto, che


trovano nella rivista sempre più strumenti per fare meglio e con strumenti nuovi il proprio lavoro.
La diffusione delle pagine di Cammino Diritto arriva a coinvolgere anche i cittadini, direttamente interessati dalle vicende normative italiane, spiegate attraverso articoli volutamente semplici, a scopo divulgativo.
Il cuore accademico e giovanile della rivista si è da tempo aperto anche ad esperti con diverse competenze, coinvolgendo numerosi linguisti ed economisti che collaborano con la rivista, i primi concentrati sulla traduzione degli articoli giuridici per renderli fruibili ad un pubblico internazionale, i secondi per offrire un taglio tecnico a quanti dei lettori di Cammino Diritto siano interessanti anche a questioni commerciali.


Diventa Autore
Su Cammino Diritto
Le tue idee pubblicale con noi

Cammino Diritto è un progetto che nasce da alcuni studenti presso la Scuola di Giurisprudenza dell'Università degli Studi di Salerno. Le attività del portale hanno carattere scientifico e di ricerca nelle materie tecniche e filosofiche del diritto, con l'obiettivo precipuo di diffondere la cultura del diritto e generare un confronto tra tutti gli operatori del settore.