Sto caricando la pagina
Manifesto corsi 2018

MANIFESTO

I Corso Intensivo - Esame Avvocato 2018
Accademia Giuridica di Cammino Diritto


Cammino Diritto è una piattaforma giuridica nata nel 2015 e che riunisce studenti, avvocati, professionisti, ricercatori, professori universitari e personale della pubblica amministrazione da tutta Italia. Dal 2018 ha deciso di mettere a disposizione dei futuri Avvocati le sue risorse tecnologiche e la sua esperienza scientifica, al fine guidarli verso il superamento dell’Esame di Stato per l’accesso alla professione forense.

Il corso di preparazione, con inizio fissato per lunedì 3 settembre, terminerà ad inizio dicembre 2018, nell'imminenza prove scritte, con una prova d'esame svolta in tempo reale per tutti i corsisti nella prima decade di novembre.

L’iscrizione al corso, qualsiasi modalità si scelga, può essere perfezionata anche dopo il suo inizio, con il recupero di tutto il materiale (video, materiale didattico, tracce con correzione personalizzata) sino a quel momento pubblicato e messo a disposizione degli altri iscritti.

Le lezioni sono tutte registrate e fruibili per un numero illimitato di volte ed in qualsiasi momento durante lo svolgimento del corso di formazione, con didascalie animate e sottotitoli per agevolare la memorizzazione delle nozioni, mentre il numero degli elaborati sottoposti a correzione personalizzata varia in base al tipo di corso scelto.

Il corso può essere svolto seguendo tre distinte modalità: avanzata, intermedia o base, da scegliere in base al volume di attività su cui il corsista intende impegnarsi durante i tre mesi di corso intensivo.

Le modalità avanzata ed intermedia accedono entrambe a 16 videolezioni riservate di diritto civile, 16 videolezioni riservate di diritto penale e 10 videolezioni riservate di diritto amministrativo. La modalità base invece non contiene il programma di diritto amministrativo e permette di accedere a tutte le lezioni di diritto penale e di diritto civile.

Le videolezioni sono tutte fruibili tramite PC, tablet o smartphone, per permettere ai corsisti di acquisire i loro contenuti da casa o in mobilità.

Gli iscritti al corso intermedio ed avanzato riceveranno direttamente a casa, subito dopo la stampa e senza costi, i Codici Civile e Penale e, solo gli iscritti al corso avanzato, anche il Codice Amministrativo, tutti pubblicati da NelDiritto Editore, senza annotazioni giurisprudenziali ed ammessi quindi nelle aule d'esame.

Tenendo conto della novità delle prove scritte di quest’anno, ossia dell’assenza dell’ausilio di commenti e citazioni giurisprudenziali nei codici che possono essere consultati in sede d’esame, abbiamo dedicato una specifica parte del programma alle tecniche di redazione di atti e pareri, così da fornire al corsista gli strumenti per una corretta redazione, da un punto vista formale e metodologico, dello scritto difensivo (atto e parere) che dovrà affrontare in sede di esame.
Spesso, il mancato superamento della prova scritta dipende più che dalla mancata conoscenza della questione sostanziale, dalla erronea impostazione seguita a livello redazionale nella stesura dell’atto giudiziario o del parere.

Ogni settimana saranno assegnate, unitamente alle videolezioni, in base alla modalità di frequenza scelta, tracce di atti e pareri corretti in modo individuale e personalizzato da qualificati tutor che seguiranno gli iscritti per tutta la durata del corso, fino all’esame.

Nella correzione degli atti e dei pareri, i docenti e i tutor del corso di formazione si atterranno ai criteri solitamente adottati dalla Commissione centrale e sottocommissioni d'esame, adattati alle modifiche alle prove scritte in vigore a partire dal 2018 e avendo cura di sottolineare al candidato i seguenti aspetti:

a) correttezza della forma grammaticale, sintattica ed ortografica e padronanza del lessico italiano e giuridico;
b) chiarezza, pertinenza e completezza espositiva, capacità di sintesi, logicità e rigore metodologico delle argomentazioni giuridiche;
c) dimostrazione di concreta capacità di risolvere problemi giuridici anche attraverso riferimenti alla dottrina e l’utilizzo di giurisprudenza;
d) dimostrazione della conoscenza dei fondamenti teorici degli istituti giuridici trattati pertinenti al quesito da risolvere;
e) dimostrazione della capacità di cogliere eventuali profili di interdisciplinarietà;
f) coerenza dell’elaborato con la traccia assegnata ed esauriente indagine dell’impianto normativo relativo agli istituti giuridici di riferimento;
g) capacità di argomentare adeguatamente le conclusioni trattate, anche se difformi dal prevalente indirizzo giurisprudenziale e/o dottrinario;
h) dimostrazione della padronanza delle scelte difensive e delle tecniche di persuasione, per ciò che concerne – specificamente – l’atto giudiziario.

L'Accademia Giuridica di Cammino Diritto, infine, riconoscerà, a chi è già stato iscritto al Corso intensivo 2018 e che malauguratamente non dovesse superare i prossimi scritti, uno sconto del 50% sul Corso intensivo 2019.

In sintesi, i corsi prevedono:

- Illustrazione delle tecniche redazionali per atti e pareri;
- Fino a 34 video lezioni divise per le 3 materie d’esame;
- Fino a 64 pareri assegnati e corretti durante tutto il corso;
- Fino a 40 atti assegnati e corretti durante tutto il corso;
- Statistiche di miglioramento di ogni corsista;
- Materiale didattico incluso;
- Codice civile, penale e amministrativo inclusi (ove previsti);
- La qualità di Cammino Diritto.

Durata corso

Inizio: 3 Settembre 2018
Fine: 9 Dicembre 2018

Modalità di fruizione del corso

Solo online con la tecnologia di Cammino Diritto; comunicazione costante con tutor e docenti.
Per seguire il corso è sufficiente avere uno smartphone o un PC. Le videolezioni sono accessibili da qualunque dispositivo moderno connesso ad internet e le tracce devono essere svolte solo con carta e penna.

Modalità di revisione degli atti e pareri

Scrittura a mano degli atti e dei pareri da parte del corsista, invio tramite piattaforma online dell'atto o del parere fotografato o scannerizzato e conseguente revisione integrale dei contenuti da parte del Tutor, con evidenziazione delle parti del testo non idonee ed indicazioni dettagliate per il miglioramento delle successive consegne.