Procedura Civile TITOLO I - DEGLI ORGANI GIUDIZIARI art. 47 - procedimento del regolamento di competenza art. 47 p.c.

Procedura civile

1- Libro Primo - Disposizioni generali

Titolo I - Degli organi giudiziari
Art. 47 - Procedimento del regolamento di competenza
L´istanza di regolamento di competenza si propone alla corte di cassazione con ricorso sottoscritto dal procuratore o dalla parte, se questa si è costituita personalmente.
Il ricorso deve essere notificato alle parti che non vi hanno aderito entro il termine perentorio di trenta giorni dalla comunicazione della ordinanza che abbia pronunciato sulla competenza o dalla notificazione dell´impugnazione ordinaria nel caso previsto nell´art. 43, secondo comma. L´adesione delle parti può risultare anche dalla sottoscrizione del ricorso.
La parte che propone l´istanza, nei cinque giorni successivi all´ultima notificazione del ricorso alle parti, deve chiedere ai cancellieri degli uffici davanti ai quali pendono i processi che i relativi fascicoli siano rimessi alla cancelleria della corte di cassazione. Nel termine perentorio di venti giorni dalla stessa notificazione deve depositare nella cancelleria il ricorso con i documenti necessari.
Il regolamento d´ufficio è richiesto con ordinanza dal giudice, il quale dispone la rimessione del fascicolo di ufficio alla cancelleria della corte di cassazione.
Le parti alle quali è notificato il ricorso o comunicata l´ordinanza del giudice, possono, nei venti giorni successivi, depositare nella cancelleria della corte di cassazione scritture difensive e documenti.


[Note]

Il D.P.R. 17 ottobre 1950, n. 857 ha disposto (con l´art. 40, comma 1) che ´ Il termine di venti giorni stabilite dall´art. 47 secondo comma del Codice di procedura civile del 1940, è sostituito da quello di trenta giorni stabilito dall´art. 2 della legge 14 luglio 1950, n. 581, se all´entrata in vigore della stessa legge è ancora in corso.´

Aggiornato

Navigazione