Il decreto di sequestro preventivo della Open Arms
PENALE - PROCEDURA PENALE

Divulgativo

Il decreto di sequestro preventivo della Open Arms

La Redazione 709 -

Pubblichiamo il decreto di sequestro firmato dal Procuratore della Repubblica di Agrigento, dott. Luigi Patronaggio, in considerazione dei rilevanti motivi di interesse pubblico.

mercoledì 21 agosto 2019


Il 20 agosto 2019 la Procura della Repubblica di Agrigento ha sbloccato lo stallo nella vicenda della nave Open Arms, nei confronti della quale il Ministero dell'Interno aveva emesso il divieto di ingresso nel territorio italiano che l'ha costretta alla fonda, nonostante avesse richiesto assistenza sanitaria per i profughi portati in salvo a largo delle coste libiche.

Ricapitolando brevemente gli eventi giuridici alla base della vicenda, il provvedimento ministeriale di divieto, dopo la notificazione via email alla ONG, è stato sospeso dal TAR per il Lazio ma, nonostante questo, non è stato consentito alla nave di approdare.

La Procura della Repubblica, con il provvedimento allegato, ha ordinato il sequestro della nave, obbligandola così ad approdare ed essere posta a disposizione dell'Autorità giudiziaria per le indagini relative al reato di rifiuto di atti d'ufficio ai sensi dell'art. 328, co. 1, c.p.


Estremi per la citazione:
La Redazione, IL DECRETO DI SEQUESTRO PREVENTIVO DELLA OPEN ARMS, in Riv. Cammino Dirit.,8, 2019

Documento in pdf
Pagine
Fonti/Documenti