Il Decreto sicurezza bis è legge
PENALE - PUBBLICA SICUREZZA

Divulgativo

Il Decreto sicurezza bis è legge

La Redazione 192 -

Il provvedimento si compone di 18 articoli: cinque si concentrano sul soccorso in mare, gli altri modificano il codice penale durante le manifestazioni di protesta e quelle sportive.

lunedì 5 agosto 2019


Il decreto sicurezza bis è legge. Il Senato ha approvato la conversione in legge del decreto su cui il Governo ha posto la fiducia con 160 voti favorevoli, 57 i voti contrari e 21 gli astenuti. 289 i presenti, 238 i votanti. Cinque i dissidenti del Movimento Cinque Stelle che sono risultati assenti al voto.

Il provvedimento si compone di 18 articoli: 5 riguardano il  soccorso in mare, gli altri modificano il codice penale - in particolare la gestione dell'ordine pubblico - durante le manifestazioni di protesta e sportive.

Il testo prevede: 

- Paletti per l'accesso alle navi così che si  "può limitare o vietare l'ingresso il transito o la sosta di navi nel mare territoriale" per motivi di sicurezza, quando si pensa che sia stato violato il testo unico sull'immigrazione e sia stato compiuto il reato di "favoreggiamento dell'immigrazione clandestina.

 - Maxi multe alle ONG che vanno dai 150 mila euro fino a un milione per il comandante della nave "in caso di violazione del divieto di ingresso, transito o sosta in acque territoriali italiane". 

- Fondi per lotta al reato di favoreggiamento dell'immigrazione clandestina e per operazioni di polizia sotto copertura.

- Gestione dell'ordine pubblico. 

Ecco i links utili per la consultazione:


Estremi per la citazione:
La Redazione, IL DECRETO SICUREZZA BIS È LEGGE, in Riv. Cammino Dirit.,8, 2019

Documento in pdf
Pagine