Il proscioglimento per intervenuta prescrizione non osta alla confisca urbanistica
PENALE - PROCEDURA PENALE

Divulgativo

Il proscioglimento per intervenuta prescrizione non osta alla confisca urbanistica

Sebastiano Notaro 297 -

Il proscioglimento per intervenuta prescrizione non osta alla confisca urbanistica se il giudice ha accertato la sussistenza del reato di lottizzazione abusiva, assicurando alla difesa il diritto alla prova e al contraddittorio. Cass., Sez III, sent. 8 novembre 2018 (dep.7 febbraio 2019), n.5936


Alla luce della pronuncia della Grande Camera della Corte Edu nel caso G.I.E.M. e altri c. Italia e della nuova disposizione di cui all’art. 578-bis cod. proc. pen., la III Sez. penale della Corte di Cassazione torna a fare il punto sulla possibilità di disporre la confisca urbanistica in assenza di un formale provvedimento di condanna. A giudizio degli Ermellini, il proscioglimento per intervenuta prescrizione, non osta alla confisca del bene oggetto di lottizzazione abusiva, a condizione che sia accertata la configurabilità del reato in tutti i suoi elementi costitutivi, sulla base del medesimo standard probatorio richiesto per la pronuncia della sentenza di condanna.

Prima di procedere all’analisi della sentenza in commento, occorre segnalare che il suddetto principio è il risultato di una estenuante querelle, tra Corti nazionali e sovranazionali. La complessa evoluzione giurisprudenziale che ha riguardato la confisca, obbligatoria, prevista dall'art. 44, lett. c) d.P.R. 380/01, quale conseguenza della lottizzazione abusiva, trae verosimilmente origine dal contenuto letterale della richiamata disposizione, la quale, non riferendosi espressamente ad una sentenza di condanna, consente la misura ablativa nei casi in cui l'esistenza della lottizzazione sia stata semplicemente accertata.

Un primo filone interpretativo, vedeva la Cassazione configurare la confisca come una sanzione amministrativa, a carattere reale, che il giudice penale avrebbe dovuto obbligatoriamente applicare in surroga all’autorità amministrativa, una volta accertata in giudizio l’obbiettiva sussistenza di una lottizzazione abusiva. La qualificazione della confisca urbanistica nel senso di una sanzione extrapenale, portava con sé una serie di vistose ricadute applicative, prima fra tutte l’applicabilità della misura anche in assenza di un formale provvedimento di condanna.

Continua...


Il testo dell'articolo è disponibile solo agli utenti iscritti.
Iscriviti per leggere gratuitamente gli articoli.

Accedi o iscriviti è GRATIS

Letture consigliate

CODICE DI PROCEDURA PENALE ESP...NTARI (EDITIO MINOR)
I CODICI ESPLICATI MINOR

Disponibile in magazzino

CODICE DI PROCEDURA PENALE E L...I COMPLEMENTARI MINI
I CODICI NORMATIVI MINI

Disponibile in magazzino


Estremi per la citazione:
Sebastiano Notaro, IL PROSCIOGLIMENTO PER INTERVENUTA PRESCRIZIONE NON OSTA ALLA CONFISCA URBANISTICA, in Riv. Cammino Dirit.,3, 2019

Documento in pdf
Pagine