Risarcimento danni per infortunio da buca stradale: il riparto dell´onere probatorio
CIVILE - RESPONSABILITA CIVILE

Divulgativo

Risarcimento danni per infortunio da buca stradale: il riparto dell´onere probatorio

Matteo Bottino 115 -

Condannato al risarcimento del danno - in forza dell'art. 2051 - l'ente proprietario del tratto stradale in cui è avvenuto il sinistro, per non aver fornito la prova del caso fortuito o della causa di forza maggiore, necessaria ad elidere la responsabilità del custode. Presupposti e oneri probatori onde ottenere il risarcimento del danno


Sommario: 1. Premessa e inquadramento normativo; 2. La definizione di “cosa”; 3. La definizione di “custode”; 4. La valutazione del nesso causale; 5. La natura della responsabilità; 5.1 Il caso fortuito, la condotta del danneggiato e la forza maggiore; 6. La particolare ipotesi del manto stradale sconnesso ed i danni subiti dagli utenti; 7. La sentenza del Tribunale di Como

1. Premessa e inquadramento normativo

La sentenza in commento si occupa di una vicenda piuttosto frequente nella pratica, ovvero del caso di un infortunio causato da una buca presente nel manto stradale.

Continua...


Il testo dell'articolo è disponibile solo agli utenti iscritti.
Iscriviti per leggere gratuitamente gli articoli.

Accedi o iscriviti è GRATIS

Letture consigliate

CODICE DI PROCEDURA CIVILE RAGIONATO
CODICI RAGIONATI MINOR

Disponibile in magazzino

CODICE DI PROCEDURA CIVILE E LEGGI COMPLEMENTARI
CODICI

Disponibile in magazzino


Estremi per la citazione:
Matteo Bottino, RISARCIMENTO DANNI PER INFORTUNIO DA BUCA STRADALE: IL RIPARTO DELL´ONERE PROBATORIO, in Riv. Cammino Dirit.,3, 2019

Documento in pdf
Pagine