I presupposti della domanda di risarcimento del danno da ritardo della Pubblica Amministrazione
PUBBLICO - AMMINISTRATIVO

Divulgativo

I presupposti della domanda di risarcimento del danno da ritardo della Pubblica Amministrazione

Valeria Lucia 195 -

Recentemente la Sezione V del Consiglio di Stato, con sentenza del 10 ottobre 2018, n. 5834, ha chiarito i presupposti e gli indirizzi della prevalente giurisprudenza in materia di azione per il risarcimento del danno da ritardo della Pubblica Amministrazione


Sommario: 1. Il caso oggetto della pronuncia in esame. 2. Il ricorso innanzi al T.A.R. Lazio avverso il silenzio dell’Amministrazione con contestuale richiesta di risarcimento del danno da ritardo. 2.1. I motivi di ricorso e le difese dell’Amministrazione. 2.2. La decisione del T.A.R. Lazio in merito al silenzio dell’Amministrazione. 2.3. Il provvedimento adottato dall’Amministrazione. 2.4. I motivi aggiunti proposti dal ricorrente. 2.5. La decisione del T.A.R. Lazio in merito alla domanda di risarcimento del danno da ritardo. 3. Il giudizio di impugnazione innanzi al Consiglio di Stato. 3.1. I motivi della decisione. 3.2. Il principio di diritto.

1. Il caso oggetto della pronuncia in esame.

Un Raggruppamento Temporaneo di Imprese ha partecipato ad una procedura aperta di gara iniziata nell’aprile del 2013, per l’affidamento in concessione di un’area verde pubblica.

Continua...


Il testo dell'articolo è disponibile solo agli utenti iscritti.
Iscriviti per leggere gratuitamente gli articoli.

Accedi o iscriviti è GRATIS

Letture consigliate

CODICE AMMINISTRATIVO 2019
I NUOVI CODICI

Disponibile in magazzino

MANUALE DI DIRITTO AMMINISTRATIVO
MANUALI BREVI D´AUTORE

In arrivo, leggi scheda prodotto


Estremi per la citazione:
Valeria Lucia, I PRESUPPOSTI DELLA DOMANDA DI RISARCIMENTO DEL DANNO DA RITARDO DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, in Riv. Cammino Dirit.,3, 2019

Documento in pdf
Pagine