Il giudizio di divisione endoesecutivo
CIVILE - PROCEDURA CIVILE

Divulgativo

Il giudizio di divisione endoesecutivo

Simona Rossi 183 -

Breve disamina dell'ipotesi di cui all'art. 600 c.p.c. che prevede la possibilità di instaurare un giudizio di divisione endoprocedimentale, qualora un processo esecutivo immobiliare abbia ad oggetto beni immobili indivisi, ossia appartenenti in comproprietà a più soggetti.


Sommario: 1. Sul giudizio di divisione endoesecutivo e sulle alternative. – 2. Sull’instaurazione e sullo svolgimento del giudizio di divisione endoprocedimentale. – 3. Sull’interruzione della divisione endoesecutiva.

1. Sul giudizio di divisione endoesecutivo e sulle alternative.

Può accadere che nell’ambito di un procedimento esecutivo immobiliare, l’oggetto dell’esecuzione sia rappresentato da un bene immobile indiviso e che, pertanto, si verifichi l’ipotesi di cui agli artt. 599 e 600 del codice di procedura civile. L’art. 599 c.p.c. prevede infatti l’ammissibilità del pignoramento di beni indivisi, stabilendo che al verificarsi di tale ipotesi, il creditore pignorante debba notificare relativo avviso anche ai comproprietari che non sono obbligati verso il creditore.

Continua...


Il testo dell'articolo è disponibile solo agli utenti iscritti.
Iscriviti per leggere gratuitamente gli articoli.

Accedi o iscriviti è GRATIS

Letture consigliate

CODICE DI PROCEDURA CIVILE RAGIONATO
CODICI RAGIONATI MINOR

Disponibile in magazzino

C3 - COMPENDIO DI DIRITTO PROCESSUALE CIVILE
I COMPENDI D´AUTORE - PROVA ORALE

Disponibile in magazzino


Estremi per la citazione:
Simona Rossi, IL GIUDIZIO DI DIVISIONE ENDOESECUTIVO, in Riv. Cammino Dirit.,3, 2019

Documento in pdf
Pagine