La disciplina urbanistica e le diverse declinazioni della nullità degli atti negoziali di trasferimento degli immobili
CIVILE - CONTRATTI

Scientifico

La disciplina urbanistica e le diverse declinazioni della nullità degli atti negoziali di trasferimento degli immobili

Paolo Del Gaudio 435 -

La nullità per violazione delle norme in materia di urbanistica ed edilizia: alle Sezioni Unite il compito di stabilire la natura della nullità degli atti negoziali di trasferimento di immobili irregolari secondo la legge urbanistica. Il difficile bilanciamento tra contrapposte esigenze di contrasto all’abusivismo e tutela dell’acquirente


Sommario: 1. La disciplina urbanistica e la nullità; 3. Le contrapposte teorie; 4. Excurcus giurisprudenziale 4. L'ordinanza di rimessione; 5. La “Terza via”: la nullità testuale; 6. Considerazioni a margine.

1. La disciplina urbanistica e la nullità

La questione del corretto inquadramento circa la natura della nullità degli atti negoziali di trasferimento di immobili irregolari sotto il profilo della legge urbanistica appare particolarmente delicata, non solo per la complessità della materia e per l’incertezza del dato normativo, ma anche perché involge il necessario bilanciamento tra due contrapposte esigenze: il contrasto all’abusivismo edilizio, da una parte, e l’esigenza di tutela dell’acquirente di immobile difforme dal titolo concessorio, dall’altra. Pertanto, ogni possibile approdo risolutivo, così come la corretta individuazione dell’ambito applicativo della predetta nullità, è condizionato dalla soluzione che si intende dare alla problematica inerente alla natura, “formale” o “sostanziale”, della suddetta nullità.  Allo stato dei fatti la vexata quaestio non ha trovato un punto di incontro univoco in dottrina e giurisprudenza, tanto da giustificarne la rimessione al Supremo Consesso della Corte di Cassazione che, a giorni, farà finalmente chiarezza sul tema (per effetto della Ordinanza di rimessione 30.7.2018 n. 20061, di cui si dirà ampiamente a breve). È opportuno ricordare che la nullità urbanistica è un’ipotesi di nullità speciale, attualmente, disciplinata dall’art. 40 della l. 47/1985 e dal suo omologo, art. 46 del d.p.r. n. 380/2001, quest’ultimo applicabile ratione temporis agli atti negoziali inerenti ad immobili, la cui costruzione sia iniziata dopo la data del 17 marzo 1985.

Continua...


Il testo dell'articolo è disponibile solo agli utenti iscritti.
Iscriviti per leggere gratuitamente gli articoli.

Accedi o iscriviti è GRATIS

Letture consigliate

CODICE CIVILE CON COLLEGAMENTI NORMATIVI
CODICI CON COLLEGAMENTI NORMATIVI

Disponibile in magazzino

CODICE CIVILE RAGIONATO
CODICI RAGIONATI MINOR

Disponibile in magazzino


Estremi per la citazione:
Paolo Del Gaudio, LA DISCIPLINA URBANISTICA E LE DIVERSE DECLINAZIONI DELLA NULLITÀ DEGLI ATTI NEGOZIALI DI TRASFERIMENTO DEGLI IMMOBILI, in Riv. Cammino Dirit.,2, 2019

Documento in pdf
Pagine