Malore in piscina: responsabile il gestore se ha affidato al bagnino altri compiti oltre alla vigilanza
PENALE - DELITTI CONTRO LA PERSONA

Divulgativo

Malore in piscina: responsabile il gestore se ha affidato al bagnino altri compiti oltre alla vigilanza

Maria Erica Gangi 180 -

Nota di commento a sentenza della Corte di Cassazione, IV Sezione penale, del 29 agosto 2018 n. 39139


La Corte di Cassazione, IV Sezione penale,  con sentenza del 29 agosto n. 39139 ha affermato il pricipio secondo cui ricorre la responsabilità penale del gestore di una piscina aperta al pubblico per le lesioni subite dall’utente – fruitore del servizio- qualora, il gestore stesso, abbia affidato al bagnino, oltre all'incarico di occuparsi  della sorveglianza dei clienti, altri compiti quali la fornitura di ombrelloni, lettini ed il corredo funzionale alle richieste dell’utenza.

Gli Ermellini hanno correttamente evidenziato che il carico gravoso di compiti cosi eterogenei in capo ad un unico soggetto determini l'impossibilità di svolgere con dovizia il suo ruolo nevralgico: la supervisione del cliente affinchè nulla gli accada durante la fruizione del servizio aperto al pubblico.

In specie è d’uopo osservare la natura con cui è stato contrassegnato l’elemento psicologico in capo al gestore trattandosi di colpa specifica nella misura in cui questi abbia contravvenuto a quanto statuito in materia di norme igienico – sanitarie, della manutenzione e della vigilanza delle piscine a uso natatorio in seno alla Conferenza Stato-Regioni del 16.01.2003, avente ad oggetto l'accordo tra il Ministro della salute, le Regioni e le Province Autonome di Trento e di Bolzano.

Continua...


Il testo dell'articolo è disponibile solo agli utenti iscritti.
Iscriviti per leggere gratuitamente gli articoli.

Accedi o iscriviti è GRATIS

Letture consigliate

CODICE PENALE OPERATIVO
CODICI OPERATIVI

Disponibile in magazzino

DIRITTO PENALE - PARTE GENERALE
STUDI SUPERIORI

In arrivo, leggi scheda prodotto


Estremi per la citazione:
Maria Erica Gangi, MALORE IN PISCINA: RESPONSABILE IL GESTORE SE HA AFFIDATO AL BAGNINO ALTRI COMPITI OLTRE ALLA VIGILANZA, in Riv. Cammino Dirit.,12, 2018

Documento in pdf
Pagine