Brevi riflessioni in ordine al concetto giuridico di equità
CIVILE - CONTRATTI

Scientifico

Brevi riflessioni in ordine al concetto giuridico di equità

Samuele Miedico 202 -

L'equità rappresenta un importante strumento che il legislatore, talvolta, pone nelle mani dell’interprete. Lo scopo del presente elaborato è di riflettere circa le modalità con cui il concetto di equità viene impiegato da parte del legislatore e della giurisprudenza, evidenziando il significato che, volta volta, esso tende ad assumere.


Sommario: 1. Premessa; 2. Clausole generali; 3. L'equità; 3.1. L'impiego normativo del concetto di equità; 3.2. I possibili utilizzi del concetto di equità; 4. Giurisprudenza in tema di equità; 4.1. La riduzione ad equità della clausola penale; 4.2. La valutazione in via equitativa dell'indennità dell'agente; 5. Considerazioni conclusive.

1. Premessa

Attribuire una definizione univoca al termine "equità" è questione delicata e complessa. Il concetto è largamento impiegato all'interno del codice civile, ma si registrano evidenti difficoltà nel comprendere il significato che il legislatore intende, di volta in volta, attribuire a tale espressione. Nessuna delle norme del codice indica, infatti, cosa sia l’equità e quando un determinato comportamento o un dato assetto di interessi possa definirsi effettivamente equo.

Continua...


Il testo dell'articolo è disponibile solo agli utenti iscritti.
Iscriviti per leggere gratuitamente gli articoli.

Accedi o iscriviti è GRATIS

Letture consigliate

MANUALE DI DIRITTO CIVILE
I MANUALI SUPERIORI

Disponibile in magazzino

DIRITTO CIVILE
STUDI SUPERIORI

In arrivo, leggi scheda prodotto


Estremi per la citazione:
Samuele Miedico, BREVI RIFLESSIONI IN ORDINE AL CONCETTO GIURIDICO DI EQUITÀ, in Riv. Cammino Dirit.,12, 2018

Documento in pdf
Pagine