Sto caricando la pagina
Compensazione delle spese legali a seguito dell´intervento della Corte Costituzionale

Compensazione delle spese legali a seguito dell´intervento della Corte Costituzionale
CIVILE - PROCEDURA CIVILE

Divulgativo

Compensazione delle spese legali a seguito dell´intervento della Corte Costituzionale

Antonio Ranieri 126 -

Normativa sulla compensazione delle spese legali, casi di eccezionalità e nuovo ampliamento applicativo a seguito della sentenza Corte cost. 19 aprile 2018, n. 77


Principio generale della soccombenza

La regolamentazione delle spese processuali nel giudizio civile risponde all’antico brocardo latino secondo cui “victus victori” (il rimborso spese spetta al vincitore). Tale principio viene attuato nel nostro ordinamento  dall’art. 91 c.p.c. comma 1, nella parte in cui prevede che “il giudice, con la sentenza che chiude il processo davanti a lui, condanna la parte soccombente al rimborso delle spese a favore dell’altra parte e ne liquida l’ammontare insieme con gli onorari di difesa”.

La condanna alle spese, in sostanza, costituisce una logica conseguenza della soccombenza, in base alla quale, all’esito del giudizio, la parte che non vede accolte le proprie domande o, viceversa, vede accolte le domande di controparte, è tenuta non solo a pagare le proprie spese, ma anche a rimborsare quelle sostenute da parte avversa.

Continua...


Il testo dell'articolo è disponibile solo agli utenti iscritti.
Iscriviti per leggere gratuitamente gli articoli.

Accedi o iscriviti è GRATIS

Letture consigliate

GUIDA OPERATIVA ALL´ARBITRATO

LEGALE
Pagine 330

In arrivo, leggi scheda prodotto

L´ACCERTAMENTO TECNICO PREVENTIVO

LEGALE
Pagine 164

In arrivo, leggi scheda prodotto


Estremi per la citazione:
Antonio Ranieri, COMPENSAZIONE DELLE SPESE LEGALI A SEGUITO DELL´INTERVENTO DELLA CORTE COSTITUZIONALE, in Riv. Cammino Dirit.,11, 2018

Documento in pdf
Pagine