Sto caricando la pagina
L´azione contrattuale può essere modificata in quella di indebito arricchimento

L´azione contrattuale può essere modificata in quella di indebito arricchimento
CIVILE - PROCEDURA CIVILE

Divulgativo

L´azione contrattuale può essere modificata in quella di indebito arricchimento

Francesco Scicutella 153 -

Le Sezioni Unite della Cassazione, con la sentenza n. 22404 del 2018, proseguono nel rendere sempre più evanescente la tradizionale distinzione tra “mutatio” ed “emendatio libelli”, in ossequio al solco tracciato dall’ultima giurisprudenza di legittimità.


Sommario: 1. Massima; 2. La vicenda; 3. Le Questioni; 4. Le Soluzioni giuridiche; 5. Osservazioni conclusive.

1. Massima

È ammissibile la domanda subordinata di arricchimento senza causa, ex articolo 2041 c.c., proposta con la prima memoria di cui all’articolo 183, comma 6 c.p.c. durante un processo introdotto con domanda di adempimento contrattuale, qualora si riferisca alla medesima vicenda sostanziale dedotta in giudizio, consistendo in una domanda connessa per incompatibilità a quella formulata in principio.

Continua...


Il testo dell'articolo è disponibile solo agli utenti iscritti.
Iscriviti per leggere gratuitamente gli articoli.

Accedi o iscriviti è GRATIS

Letture consigliate

L’ARRICCHIMENTO INGIUSTIFICATO
LEGALE

Disponibile in magazzino

CLAUSOLA PENALE E CAPARRA
LEGALE

Disponibile in magazzino


Estremi per la citazione:
Francesco Scicutella, L´AZIONE CONTRATTUALE PUÒ ESSERE MODIFICATA IN QUELLA DI INDEBITO ARRICCHIMENTO, in Riv. Cammino Dirit.,12, 2018

Documento in pdf
Pagine