Il reato di tortura (art. 613 bis c.p.) e il caso dei rapporti orizzontali tra privati
PENALE - DELITTI CONTRO LA PERSONA

Divulgativo

Il reato di tortura (art. 613 bis c.p.) e il caso dei rapporti orizzontali tra privati

Mariangela Miceli 302 -

Il reato di tortura ex art. 613 bis c.p., come disegnato negli ultimi 29 anni di modifiche legislative, è stato interpretato in modo da ricomprendervi anche la tortura in rapporti c.d. orizzontali tra privati. La sentenza del 13.09.2018 emessa dal Tribunale di Trapani conferma tale orientamento.


Sommario: Premessa; 1. La legge n.110/2017 “Introduzione del delitto di tortura nell'ordinamento italiano”; 2. Il caso; 3. La Sentenza;  4. Il reato di torture orizzontali; 5. Conclusioni.

Premessa

Il reato di tortura in Italia ha trovato una sua regolamentazione distinta in un’epoca assai tarda rispetto agli altri Paesi europei.

Continua...


Il testo dell'articolo è disponibile solo agli utenti iscritti.
Iscriviti per leggere gratuitamente gli articoli.

Accedi o iscriviti è GRATIS

Letture consigliate

CODICE DI PROCEDURA PENALE OPERATIVO
CODICI OPERATIVI

Disponibile in magazzino

CODICE PENALE CON COLLEGAMENTI NORMATIVI
CODICI CON COLLEGAMENTI NORMATIVI

Disponibile in magazzino


Estremi per la citazione:
Mariangela Miceli, IL REATO DI TORTURA (ART. 613 BIS C.P.) E IL CASO DEI RAPPORTI ORIZZONTALI TRA PRIVATI, in Riv. Cammino Dirit.,12, 2018

Documento in pdf
Pagine